Amicoandrologo.it fondazione home

SEGUICI SU:

facebook twitter
DISFUNZIONE ERETTILE

brochure DE paziente

MATERIALE DIVULGATIVO PER PAZIENTI

brochure DE paziente

MATERIALE DIVULGATIVO PER MMG


FAQ

Come posso prevenire la disfunzione erettile?
La prima e più importante forma di prevenzione del problema è adottare uno stile di vita salutare, astenersi dal fumo e dal consumo di droghe, praticare attività fisica con regolarità, perdere peso in caso di obesità e sovrappeso, non eccedere con il consumo di alcol e seguire una dieta equilibrata.

La disfunzione erettile può risolversi spontaneamente?
Riscontrare qualche episodio di problemi di erezione nel corso della vita è abbastanza comune e non c’è nulla di cui vergognarsi. Nella grande maggioranza di questi casi si tratta di un disturbo reversibile legato a fattori fisici transitori, fattori psicologici, come l’ansia da prestazione, o di stress personale, e può presentarsi anche in uomini che non ne avevano mai sofferto. In caso di persistenza del disturbo è opportuno rivolgersi ad un andrologo per indagare su eventuali cause della patologia.

Quali sono le principali malattie che possono associarsi o causare disfunzione erettile?
Le malattie che possono associarsi o causare disfunzione erettile sono numerose. Tra le più frequenti ricordiamo: le patologie cardiovascolari, come per esempio l’ipertensione, il diabete mellito, elevati livelli di colesterolo, l’obesità, alterazioni ormonali come l’ipogonadismo (bassi livelli di testosterone), alcune malattie neurologiche e psichiatriche. A tal proposito è fondamentale rivolgersi al proprio medico curante e considerare la disfunzione erettile come un sintomo, come un “campanello d’allarme”, e non come un disturbo da trascurare.

Come posso curare la disfunzione erettile?
L’obiettivo principale del trattamento della disfunzione erettile è di identificare e trattare la causa e non solo il sintomo. È importante quindi rivolgersi al proprio medico di medicina generale che raccoglierà una accurata storia clinica e farà un esame obiettivo mirato a individuare le possibili cause. In base ai risultati della visita medica il curante potrà richiedere esami del sangue o indagini strumentali specifiche, prescrivere una terapia farmacologica o richiedere una visita andrologica.

Ho acquistato un farmaco per la disfunzione erettile online, posso assumerlo tranquillamente?
L’acquisto online da rivenditori non autorizzati di questo tipo di farmaci è una pratica molto diffusa e allo stesso tempo rischiosa. I farmaci acquistati con questa modalità, oltre ad essere assunti senza controllo medico, spesso non rispettano le dosi raccomandate (sia in eccesso che in difetto) e vi è un alto rischio di sostanze estranee o contaminanti potenzialmente dannose per la salute.

Quale farmaco è il più giusto per me?
Le scelte terapeutiche sono numerose e comprendono farmaci da assumere per bocca che rappresentano la prima scelta terapeutica, iniezioni intracarvernose e una crema da applicare localmente a livello penieno. Questi farmaci sono sicuri, efficaci, con effetti collaterali minimi e sono disponibili in vari dosaggi in modo da poter meglio calibrare la risposta terapeutica in base alle reali necessità personali. Oggi abbiamo inoltre a disposizione una nuova formulazione farmaceutica costituita da sottili pellicole in grado di sciogliersi direttamente in bocca. Questi nuovi farmaci hanno il vantaggio di essere facilmente utilizzabili e discreti, non richiedono di essere assunti con l’acqua e non devono essere deglutiti, possono essere assunti sia a stomaco pieno che a digiuno Tra le tante possibilità terapeutiche a disposizione, la scelta del farmaco più adatto deve però essere valutata dal medico che provvederà ad una prescrizione adeguata in base a ogni singolo caso, tenendo sempre in considerazione le preferenze e le esigenze del paziente.

Il mio medico mi ha prescritto un farmaco per la disfunzione erettile, devo assumerlo a digiuno o dopo i pasti?
È preferibile assumere questo tipo di farmaci a stomaco vuoto. Alcune formulazioni, come le orodispersibili, invece possono essere assunte sia a digiuno che a stomaco pieno; tuttavia si è osservato che l’ingestione di un pasto abbondante potrebbe rallentarne l’inizio d’azione.

Ho letto su internet che i farmaci per la disfunzione erettile possono avere molti effetti collaterali, cosa rischio assumendoli?
Gli inibitori della fosfodiesterasi-5 sono farmaci sicuri quando utilizzati sotto controllo medico. Gli effetti collaterali segnalati più frequentemente sono cefalea e rossore cutaneo, entrambi dovuti all'effetto di dilatazione dei vasi sanguigni. Si tratta di reazioni lievi e che, in ogni caso, tendono a regredire col tempo, una volta che ci si abitua al farmaco. Altri effetti collaterali più rari sono dei lievi disturbi intestinali, congestione nasale, alterazioni visive, dolori muscolari, dermatiti e mal di schiena